18 MAGGIO 2011 NICO E LEO ALLA FESTA DEL VILLAGGIO

Quando sentono parlare di mondo di cartapesta, agli alunni delle quinte elementari del CEIS di Rimini si illumina il volto: quello che per gli adulti è ormai un modo di alludere all’effimero, a ciò che è fragile e passeggero, per loro è diventato un volo libero nell’opportunità di esprimersi, nella loro fantasia che diventa concretezza. “Credevo che sarebbe stata una giornata come le altre, ma con il laboratorio è cambiato tutto”